La politica e la categoria dell’interesse nazionale (di Berto Ricci)

Il Paese reale segue sempre con maggiore distacco la crisi politica nella maggioranza di governo. Berlusconi da oltre un mese è impaludato nella rincorso della famigerata quota 316, il limite che alla Camera dei deputati gli consentirebbe l’autonomia dal gruppo Futuro e Libertà, nonché l’autosufficienza del suo esecutivo dalle truppe di Gianfranco Fini. Tra una fantomatica “Legione Straniera” e il … Continua a leggere

POLITICA. Haider e la vita respirata in ogni momento Di Pietrangelo Buttafuoco

Prima di portare a termine il prossimo putsch andremo a far riposare gli stivali fra i boa di struzzo e le belle gambe di una ballerina. Come Jörg Haider sul divano del Cabaret. Gli stivali sono una voluta esagerazione, ovvio. Già la sua bella faccia da Freikorps, infatti, regala quel giusto gusto di caserma al nostro disordine e sono solo … Continua a leggere

POLITICA. C’è chi soffia sul fuoco. Razzismo, Roma, Parma e dintorni di Mdf

Parma o Roma, o Verona, non c’è differenza. Dietro ogni vile pestaggio c’è sempre la sinrome del razzismo che monta. Oggi il manifesto chiude l’articolo sui fatti della Capitale con una frase tipo “da quando c’è Alemanno i pestaggi sono in aumento”. Un modo subdolo e volgare per attaccare il sindaco di Roma, come se un primo cittadino di An … Continua a leggere

CULTURA E POLITICA, GIANO ACCAME. Il Secolo d’Italia celebra gli ottant’anni del “Giovane Leone”, con un editoriale di Luciano Lanna

Sappiamo che non ha mai amato i compleanni.Del resto, sarà anche perché ilsuo ricorre in piena estate – proprio mentre,come ha sempre fatto, si gode le sue vacanzenella spiaggia di Loano, in Liguria – o per lanaturale tendenza all’impersonalità e a rapportiumani sobri e profondi ma lui tende addiritturaa non ricordare e divulgare la sua data di nascita.Ma stavolta possiamo … Continua a leggere

POLITICA. L’utopia della pace, genera violenza di Alain de Benoist (traduzione di Maurizio Cabona) Da Il Giornale

La violenza è attuale più che mai: tafferugli, auto in fiamme, crescita della delinquenza, minacceterroristiche, ma anche di guerra, e uso della forza di Stato. Max Weber ha dimostrato che la violenza – lungi dall’essere «fenomeno arcaico », anacronistico retaggio di barbarie – è la preminentemanifestazione dell’antagonismo fra libertà e necessità. Georg Simmel l’ha definitaelemento strutturale del fatto sociale. Georges … Continua a leggere

POLITICA. La destra e il Pdl. Una riflessione fuori dal coro, con un pensiero a Beppe Alfano Di Vincenzo Arena

Spesso mi chiedo perchè la destra italiana – da sempre ricca di fermenti culturali e di brillanti intelligenze – oggi si stia perdendo, coma d’altronde la maggioranza degli italiani, nei meandri oscuri dell’omologazione dei mass media. Non che i mass media non abbiano avuto e non continuino ad avere una loro valenza sociale! Lungi da me pensarlo! Ma, a volte, … Continua a leggere

POLITICA. Repubblica stronca Travaglio, addio all’Italia giustizialista (Secolo d’Italia)

La Terza repubblica nascente si edificherà anche grazie al giusto ridimensionamento della canea giustizialista. E se a qualcuno i toni accesi e coloriti di Vittorio Sgarbi ad Annozero sono apparsi (forse a ragione) eccessivi, allora sarà utile riflettere sulla netta presa di distanze da Marco Travaglio e dalla sua vulgata pubblicata in prima su Repubblica, a firma di Giuseppe D’Avanzo, … Continua a leggere

POLITICA. Giorgia Meloni, ministro delle politiche giovanili: “I nuovi eroi? I giovani precari che hanno il coraggio di fare figli”. Michele De Feudis su Epolis

Decine di auto blu hanno accompagnato mercoledì scorso i neoministri al Quirinale per firmare la nomina nella mani del presidente Giorgio Napolitano. Solo Giorgia Meloni, neo titolare del dicastero per le politiche giovanili, al Colle ci è arrivata insolitamente a piedi: è stata gioiosamente “scortata” dai militanti di Azione giovani delle sezioni romane di Garbatella e Colle Oppio, insieme ai … Continua a leggere

POLITICA: Alemanno sindaco. Adesso inizia la partita vera. Di Berto Ricci

AVVISI Stare all’opposizione, alla fine, è sempre più facile. Il refrain di “Piove, governo ladro” e via. La sfida del governo, del cambiamento, della rivoluzione o delle riforme, alla fine è roba davvero difficile. Non si tratta più di abbiare alla luna, ma di produrre fatti. Codificare diritto, leggi per il popolo. Dopo tante esperienze fallimentali della destra di governo … Continua a leggere